Vitamina D e Covid-19, le raccomandazioni degli esperti del G.I.O.S.E.G

Il deficit di vitamina D potrebbe avere un ruolo nella maggiore suscettibilità all’infezione da SARS-CoV-2 e nel rischio più elevato di esiti gravi del COVID-19. Il dato emerge da diverse ricerche anche se non esistono ancora linee guide chiare per

COVID 19 e cibo : pandemia e disturbi alimentari

“C’è molta attenzione sull’obesità e sulla sua connessione con COVID-19. È altrettanto importante considerare il gran numero di persone che hanno peggiorato il loro rapporto con il cibo e sono a rischio di disturbi alimentari durante e dopo la pandemia”.